Vivit-Vivi Italiano: il portale della lingua italiana

vivitVivit è un progetto nazionale che riunisce cinque unità di ricerca. Oltre all’Accademia della Crusca, che coordina il progetto, le altre unità di ricerca sono il Clieo e il Micc (centri di eccellenza dell’università di Firenze), l’università di Modena e Reggio Emilia e l’università di Padova. Il progetto Vivit viene finanziato tramite il Firb, Fondo per gli Investimenti della Ricerca di Base (anno 2006) del ministero dell’Università e della Ricerca; il finanziamento è diventato effettivo nel dicembre 2008.

Il progetto Vivit si propone di costituire un grande archivio digitale che: integri le banche dati esistenti; ne aggiunga di nuove specificamente costruite con materiali didattici funzionali all’insegnamento dell’italiano L2 e a una conoscenza d’insieme della civiltà italiana; contenga percorsi differenziati a seconda della possibile utenza estera (insegnanti universitari, insegnanti di altri ordini di scuole, persone interessate all’autoapprendimento, animatori di iniziative culturali di vario genere).

Questo progetto diventa un portale web che permette l’accesso ai vari materiali prevedendo percorsi didattici e profili descrittivi che mettono in luce gli aspetti più significativi della lingua italiana, della sua storia, delle sue varietà, in collegamento ai più significativi fenomeni storici, artistici, di costume. Ilportale prevede anche l’accesso a banche dati testuali sull’italiano contemporaneo, in particolare quello radiofonico e televisivo, che rappresenta un primo contatto sistematico con l’italiano parlato attualmente nel nostro paese e un accesso a materiali autentici che possono essere consultati da singoli cultori, ma anche da docenti di italiano all’estero (che spesso trovano difficoltà a reperire materiali di questo tipo consultabili in modo sistematico e analitico per preparare i propri percorsi didattici).

(Fonte 9 Colonne)