Lingua e cultura italiana, alla Camera la proposta del MAIE

Palazzo_Montecitorio_Rom_2009A maggio è stata assegnata alle Commissioni riunite Affari Esteri e Cultura della Camera la proposta di legge dei deputati Maie Ricardo Merlo e Mario Borghese “Disposizioni per la promozione della lingua e della cultura italiane all’estero e di gemellaggi tra enti territoriali italiani e stranieri”. Il testo dovrà essere sottoposto anche ai pareri delle Commissioni Affari Costituzionali, Bilancio, Attività produttive, Agricoltura e della Commissione parlamentare per le questioni regionali.

Obiettivo della proposta di legge, spiegano Merlo e Borghese, “è quello di promuovere nel mondo la lingua e la cultura italiane all’estero, nei confronti dei nostri giovani connazionali che vivono e studiano nei Paesi esteri. In particolare, sono previste diverse iniziative per diffondere la conoscenza dei nostri usi e costumi, anche prevedendo appositi gemellaggi tra gli enti territoriali italiani e quelli stranieri”.

Per farlo, “è necessaria una grande collaborazione da parte degli enti territoriali e dei Ministeri coinvolti, primi tra tutti quello dei beni e delle attività culturali e del turismo. Da sempre – ricordano – le competenti Direzioni generali del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale sostengono la diffusione all’estero della lingua e della cultura italiane, anche prevedendo la stipulazione di appositi protocolli con le autorità estere per la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti di lingua italiana all’estero. In tale ambito sono in corso diversi progetti che dovrebbero essere incentivati tramite appositi fondi gestiti dalle ambasciate e dai consolati italiani nel mondo”.

(Fonte Ansa)