Migranti, l’80 per cento è promosso in lingua italiana

studenti_migrantiIl Dipartimento Politiche dell’immigrazione e dell’asilo delViminale ha diffuso i dati delle richieste di test di conoscenza della lingua italiana, debitamente inviate on line, dagli stranieri interessati a richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Le domande a partire dal 2010 a oggi sono state in tutto quasi 700mila, ma coloro che hanno effettivamente preso parte al test sono stati 483.473.

Di questi, fa sapere il  ministero, 386.280 – praticamente l’80% – hanno ottenuto risultati prevalentemente positivi. Respinti, ma con possibilità di ripassare e ripresentarsi, 97.193. Gli assenti giustificati al test sono stati 105.245, gli assenti ingiustificati 33.481. I non ammessi risultano complessivamente 1.123. Nel complesso sono state 416 le sedi attrezzate in tutta Italia per consentire di svolgere le prove di italiano e 20.622 le sessioni di test attivate. La prefettura più impegnata è stata Milano con 59.666 convocazioni, seguita da Roma con 46.858, da Brescia con 26.960, Bologna con 18.237, Bergamo con 17.532 e Firenze con 17.165. I più bravi in Campania, con il 91% di coloro che hanno svolto il test che sono riusciti a passarlo, seguiti dalla Calabria con l’88% dei promossi. In coda alla classifica, Abruzzo, Friuli e Marche, rispettivamente con una percentuale di test non superati pari al 24%, al 25% e al 31%.

(Fonte Ansa)